Il teatri al jentre intal museu

da Andrea Ioime

Il museu al vierç lis puartis al teatri par furlan. Tal Etnografic di Udin in borc di Graçan 1, di martars ai 30 di Zenâr ai 4 di Fevrâr al sarà pussibil assisti al spetacul “Se vivrò dovrò pure tornare”, cuntun test teatrâl origjinâl, prodot dal Teatri Stabil Furlan, une opare nassude inte suaze des celebrazions pal centenari pasolinian. E je une propueste alternative, une novitât impuartante pe produzion in lenghe furlane a Udin, fate cu la colaborazion dal Comun di Udin e dai Museus Civics, come che al à sclarît il diretôr artistic dal Tsf, Massimo Somaglino: “I spetatôrs a podaran assisti ae rapresentazion intune dimension plui intime e familiâr, tant che chê contade dal spetacul  Chest al è il prin esperiment che si fâs in citât, dopo de esperience positive che o vin vût tal Museu  Gortani di Tumieç”. Il spetacul al met in sene la vite, il pinsîr, la azion politiche e poetiche di Pier Paolo Pasolini. Il titul al ven di une frase scrite dal inteletuâl di Cjasarse intune letare par Novella Cantarutti tal 1954. Il test dal spetacul, par talian e furlan, al puarte il sottitul “L’età del pane – La etât dal pan” e al è stât firmât di Lisa Moras adun cun Carlo Tolazzi e Tarcisio Mizzau. I atôrs, direts te regjie propit di Somaglino, a saran Giulia Cosolo, Serena Di Blasio e Alessandro Maione, cun Carla Manzon. A acompagnâ i atôrs al sarà il pianist Danilo Russo cun musichis origjinâls di Renato Miani. (A.I.) – 29.01.2024
Foto di G. Comoretto

Lasse un coment

Redazion

logo

Editoriale Il Friuli Srl
P.IVA 01907840308

Regjistrazion al Tribunâl di Udin n. 9

dai 6 di Lui dal 2022

PRIN PLAN

Chest sît al dopre i cookies par miorâ la tô esperience di navigazion. Lant indevant tu acetis la nestre informative su la privacy. Acetâ Lei di plui