Paolo Rumiz al conte i siei viaçs stranis par “Dedica”

da Andrea Ioime

Il gjornalist, scritôr e viazadôr triestin Paolo Rumiz al torne al festival “Dedica” di Pordenon, inte suaze des iniziativis inmaneadis par celebrâ il trentesim aniversari di une rassegne uniche, che ogni an e vûl fâ cognossi in profonditât un autôr diviers. Vinars ai 9 tal Teatri “Mascherini” di Daçan, Rumiz al dialogarà cul curadôr di Dedica, Claudio Cattaruzza, sul teme “Il bagaglio per scrivere” (Il bagai par scrivi). Il scritôr, che al è lât dongje dai avigniments politics che a àn prodot trasformazions profondis inte aree balcaniche, ma al à passât ancje in Italie e in Europe itineraris discognossûts al turisim di masse, al fevelarà di chestis esperiencis e dal so ultin libri, “Una voce dal profondo”, un viaç fra liendis, cronichis e realtâts dal sot tiere. (A.I.) – 08.02.2024

Foto di Luca d’Agostino

Lasse un coment

Redazion

logo

Editoriale Il Friuli Srl
P.IVA 01907840308

Regjistrazion al Tribunâl di Udin n. 9

dai 6 di Lui dal 2022

PRIN PLAN

Chest sît al dopre i cookies par miorâ la tô esperience di navigazion. Lant indevant tu acetis la nestre informative su la privacy. Acetâ Lei di plui